Finalità del bando: Promuovere ed incentivare, presso il tessuto produttivo Veneto, l’attività di ricerca specializzata e di sviluppo sperimentale, sia meccanismi di innovazione tramite l’impiego di ricercatori assunti direttamente dall’impresa senza la sostituzione di altro personale.

Dotazione finanziaria: €4.500.000

Beneficiario: Micro, piccola o media impresa iscritta nel registro imprese e attiva presso la Camera di Commercio competente. L’unità operativa nella quale realizzerà l’iniziativa dovrà essere all’interno della Regione Veneto.

Spese ammissibili: Impiego di ricercatori nelle imprese per lo svolgimento di una delle seguenti tipologie progettuali:

  • Ricerca Industriale
  • Sviluppo Sperimentale
  • Innovazione di processo

Sono considerati ricercatori il personale in possesso di un dottorato di ricerca o in possesso di Laurea Magistrale in discipline in ambito tecnico o scientifico (ingegneria, fisica, matematica, architettura, design, informatica, scienze, farmacia, biologia,…), purché impiegato in attività di ricerca e sviluppo o innovazione.

Spese ammissibili:

Sono ammissibili le spese relative alla realizzazione del progetto strettamente legate alla attività di ricerca industriale, sviluppo sperimentale e di innovazione di processo dell’organizzazione, quali:

  • Nuovo Personale di ricerca: uno o più ricercatori (max 3) assunti dall’azienda a tempo determinato o indeterminato
  • Costi correlati alla ricerca e sviluppo: spese relative ai costi residui della ricerca e sviluppo che non siano per il personale e comprendono: l’utilizzo di attrezzature tecnico-specialistiche, consulenze specialistiche e servizi esterni di carattere tecnico-scientifico, materiali e componenti direttamente imputabili per la realizzazione di un prototipo connesso al progetto. Spera calcolata in modo forfettario fino ad un massimo del 5% della spesa relativa al nuovo personale di ricerca e sviluppo
  • Spese generali: max 15% del totale spese per il nuovo personale di ricerca

Le spese ammesse prevedono l’assunzione (tempo determinato o indeterminato) di uno o più (max 3) ricercatori aventi laurea magistrale tecnica o scientifica, specificatamente dedicati ad un progetto di ricerca e sviluppo aziendale. Nel caso di impiego di un solo ricercatore, il singolo contratto deve prevedere una durata non inferiore ai 12 mesi. Nel caso di più ricercatori, il singolo contratto deve prevedere una durata non inferiore a 6 mesi.

Il costo del personale dipendente assunto sarà valorizzato secondo i seguenti costi standard:

FASCIA DI COSTO/LIVELLO BENEFICIARIO (IMPRESA)              euro/ora

ALTO per i livelli dirigenziali                                                            € 75,00

MEDIO per i livelli di quadro                                                           € 43,00

BASSO per i livelli di impiegato / operaio                                     € 27,00

In caso di personale assunto con contratto di apprendistato di alta formazione e ricerca il costo sarà calcolato in modo diretto con il calcolo del costo orario.

 

Spesa minima e massima – Contributo:

Tipologia attività progettuale Spesa minima Spesa massima
a) Ricerca industriale 80.000,00 350.000,00
b) Sviluppo sperimentale 40.000.00 200.000,00
c) Innovazione di processo 20.000,00 100.000,00

 

Il beneficio sarà in conto capitale a fondo perduto (in esenzione e non “de minimis”), a seconda della tipologia di impresa con le seguenti percentuali:

  • Ricerca Industriale Piccola Impresa 75% – Media Impresa 65%
  • Sviluppo Sperimentale Piccola Impresa 50% – Media Impresa 40%
  • Innovazione di processo Piccola impresa 50% – Media Impresa 50%

I contributi saranno assegnati con procedimento di valutazione a graduatoria.

Presentazione domande a partire dal 21 giugno e chiusura dello sportello ore 17.00 del 6 agosto 2019.